Chi è il medico legale? Parla il Prof. Dott. Mauro Martini. Specialista in medicina legale e delle assicurazioni specialista in ematologia clinica.

Parlando di Medicina Legale, vengono facilmente alla mente le serie televisive (soprattutto americane) che mostrano trame cruente, costellate di omicidi, per i quali sono svolte analisi minuziose, con strumenti complessi e raffinati. In realtà il medico legale non è impegnato esclusivamente – a fianco dell’Autorità Giudiziaria – nell’analisi di atroci delitti da risolvere: il campo di azione – in realtà – è molto più ampio.
La Medicina Legale si occupa dell'applicazione delle conoscenze mediche al diritto, contribuendo nei processi di elaborazione, di interpretazione e – anche – di applicazione di precetti di natura giuridica, che riguardano la tutela della vita e l'integrità psico-fisica della persona.
Il medico legale è dunque lo specialista che si occupa della tutela dei diritti della salute del cittadino, laddove la lesione di tali diritti dovesse comportare conseguenze su un piano civilistico, quindi economico, ma anche penalistico. È pertanto facile comprendere come sia altamente riduttivo limitare il medico legale ad una figura professionale (soprattutto nell’immaginario televisivo), che interviene solo laddove, oggetto di indagini della Magistratura, sia una morte violenta.
L’attività del medico legale richiede una preparazione specialistica, finalizzata a identificare natura ed entità del danno alla persona, per poi pervenire ad una quantificazione, che viene utilizzata, ad esempio, da un avvocato, oppure da una Compagnia di Assicurazioni, che – sulla base proprio del riscontro medico-legale – conferiscono al danno un valore economico.
Presso il Poliambulatorio dell’Ospedale privato Quisisana è possibile richiedere un appuntamento con uno specialista medico legale, che potrà fornire un’adeguata valutazione del danno psico-fisico.
La valutazione del danno può essere effettuata dal medico legale in molte circostanze: la più frequente – per la quale viene consultato – è l’ambito della responsabilità civile, quindi danni alla salute causati per colpa di terzi, di qualsiasi natura, dall’incidente stradale alle lesioni personali comunque provocate. I motivi per cui è frequentemente richiesta la consulenza medico-legale in ambito di responsabilità civile sono dunque riconducibili a situazioni in cui il cittadino si vede leso nel proprio diritto alla salute: un campo di azione molto ampio. Basti pensare non solo ai ricordati incidenti della strada, ma anche a danni subiti a causa di scarsa manutenzione del manto stradale e/o dei marciapiedi, il morso di un cane, le aggressioni in varie circostanze, ma – in ogni caso – allorquando il danno è causato da atti contrari alle disposizioni di legge, che possono dare adito a richieste di risarcimento, anche nel corso di procedimenti giudiziari, civili e/o penali.
Oltre a questo ambito, l’attività medico legale si esplica nell’ampio e complesso campo della previdenza e delle assicurazioni sociali, supportando il cittadino che desidera farsi riconoscere un danno alla salute a causa di malattie professionali o infortuni sul lavoro, ma anche nelle sfere di competenza dell’invalidità civile e dell’invalidità pensionabile.
Tuttavia, oltre gli ambiti fin qui ricordati, il medico legale può esprimere una valutazione del danno psico-fisico a persone titolari di una polizza infortuni, o di una polizza malattia, che richiedono la consulenza dello specialista per ottenere un indennizzo dalla Compagnia di Assicurazione.