Al Poliambulatorio Quisisana di Ferrara è disponibile una strumentazione di ultima generazione in ambito medico.

Si tratta del “Laser Giallo” definito, in ambito tecnico, Laser “Pascal Giallo”.

Questo genere di laser viene utilizzato nell’ambito della chirurgia oculistica, uno dei primi campi medici a servirsi storicamente di laser terapeutici per ogni parte dell’occhio.

La peculiarità del “laser giallo” la si trova nelle modalità di utilizzo: i laser tradizionali agiscono mediante un effetto di “ustione/cicatrizzazione”, questo fattore impedisce di agire su parti dell’occhio molto sensibili come ad esempio la macula, il cui danneggiamento comporterebbe una perdita della vista.

Il suo uso è svariato, in particolare, come precedentemente indicato, per gli “edemi della macula”, dove per edema s’intende un rigonfiamento infiammatorio della retina che fa calare drasticamente la vista.

Una patologia che colpisce le persone affette da diabete è senz’altro la “retinopatia diabetica”, una patologia in cui l’intervento del laser giallo.

Tra le altre applicazioni va citato l’uso del laser giallo per la cura della trombosi retinica e di altre patologie infiammatorie della retina, malattie che a volte colpiscono i giovani e che si manifestano come una “macchia scura al centro della retina e alterazione del senso cromatico”.

Le applicazioni del laser giallo sono svariate, quest’ultimo può essere utilizzato per curare patologie come la retinopatia maculare senile, patologia sociale e terza causa di cecità, che colpisce i pazienti in avanzato stato d’età.

 

Scopri di più nella video intervista al Dottor Bragliani.