Sabato 14 aprile si è tenuta la conferenza stampa dedicata alle ultime tecnologie nel campo della chirurgia oftalmica

Conferenza a QUIsisana chirurgia oftalmica a Ferrara Conferenza Femtolaser per curare la cataratta al Poliambulatorio Quisisana Ferrara Bragliani e Piacentini alla conferenza sulla chirurgia oftalmica

Sabato 14 aprile si è tenuta, presso l’Ufficio Presidenza Quisisana, una conferenza stampa dedicata alle ultime tecnologie nel campo della chirurgia oftalmica. L’Ospedale privato accreditato Quisisana è vicino al raggiungimento dei 100 anni di attività, e ogni anno continua ad implementare le proprie attività, come dimostra l’apertura nello scorso anno del nuovo Poliambulatorio con annesso Ambulatorio Chirurgico. Tutto ciò è stato reso possibile dal costante impegno e capacità dello staff tecnico e sanitario nell’investire sulle ultime tecnologie e nel migliorarsi sempre di più, per ottenere risultati sempre più soddisfacenti.La più recente specializzazione a godere di questi benefici è, appunto, quella oculistica che vede aprire accanto al reparto diagnostico-ambulatoriale un nuovo settore dedicato alla chirurgia di alto livello. Come comunicato durante la conferenza stampa dal presidente Giorgio Piacentini, è il dottor Giovanni Bragliani ad occuparsi, con l’aiuto di altri esperti e specialisti, di questa importante novità nel settore.Il nuovo ambulatorio chirurgico si occupa di curare patologie agli occhi molto diffuse, quali la cataratta ed il glaucoma, responsabili di problemi visivi nel nostro paese e in tutto il mondo. Quello della cataratta è uno degli interventi al segmento anteriore dell’occhio più praticati in Italia: nel 2017 ne sono stati eseguiti ben 557.000. Le nuove tecnologie impiegate da Quisisana possono essere un valido strumento anche per combattere difetti visivi comuni come miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia.In particolare, verrà impiegata una tecnica che sfrutta un laser a femtosecondi (FLAC) che consente interventi senza l’uso di strumenti tradizionali, quali il bisturi e le suture, con precisione micrometrica ed il massimo rispetto per le delicate zone che si vanno ad incidere. Questa tecnica rivoluzionaria garantisce, tra l’altro, tempi di guarigione e recupero assai rapidi, tanto da poter diventare un intervento routinario in ambulatorio chirurgico. L’operazione dura circa 40 minuti, di cui solo 25 effettivi, facendo risparmiare, così, tanto tempo ed energie a pazienti e medici. In passato, operazioni di questo tipo obbligavano i pazienti a trascorrere alcuni giorni all’interno dell’ospedale, mentre ora si può risolvere tutto in una sola giornata ed una visita di controllo prevista per il giorno successivo.In tutta Italia, sono pochissimi i centri in cui è possibile usufruire di tali tecnologie avanguardistiche, e Quisisana è orgogliosa di poter portare ai ferraresi, direttamente nella loro città, un livello di eccellenza tecnica e scientifica di questa portata. Questo servizio sarà di particolare aiuto agli anziani, fetta di popolazione molto importante a Ferrara, che non dovranno muoversi in altre città per sottoporsi a queste tipologie di intervento. Attualmente questi servizi risultano a pagamento; verosimilmente in futuro, attraverso un percorso di accreditamento con il sistema sanitario nazionale i pazienti potranno usufruire di questo servizio, pagando un semplice ticket.Tecnologie avanguardistiche, tecniche di massima precisione, personale competente e disponibile anche nelle fasi pre e post intervento, sono un connubio che garantisce il massimo dell’efficienza e del rispetto per il paziente che solo Quisisana, dall’alto della sua esperienza lunga quasi un secolo, può offrire. Lo sguardo di Quisisana è sempre rivolto verso il futuro, senza dimenticare la tradizione ereditata dal passato.