Iniziativa “Adotta una Colonna”: Quisisana tra i finanziatori per il restauro dei marmi di via Garibaldi

Quisisana finanzia il progetto Adotta una Colonna QUIsisana si impegna per rendere Ferrara un posto migliore Conferenza per il progetto Adotta una Colonna a Ferrara

Nel mese di marzo, a Ferrara, si è dato il via al progetto “Adotta una Colonna”, nato su sollecitazione della Fondazione Geometri di Ferrara ed eseguito dalla ditta della restauratrice Federica Bartalini.
Questo progetto sfrutta lo strumento dei benefici fiscali dell’Art Bonus, che nei mesi precedenti sono stati impiegati anche per il recupero e il restauro degli archi e delle colonne dell'ala ovest di piazza Municipio. Queste erogazioni a favore della cultura stanno venendo ora impiegate per il restauro programmato dal Comune di Ferrara per i portali all'imbocco di via Garibaldi. L’obiettivo principale dell’intervento è quello di ridare ai marmi il loro aspetto originario.

Il costo totale dell’intervento è di 8.250 euro, raccolti nel 2017 grazie alle generose donazioni di cittadini privati e aziende del territorio, sfruttando le agevolazioni fiscali sopra menzionate. Tra gli 8 soggetti privati e rappresentanti delle aziende che hanno sostenuto l’iniziativa figurano: Andrea Rondina, Nino Bruni, Valeria Cristofori e, soprattutto, il direttore dell’ospedale privato accreditato Quisisana Giorgio Piacentini. A gestione e supporto del progetto vi sono anche l'assessore comunale ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi, la dirigente del Servizio Beni Monumentali Natascia Frasson, la stessa restauratrice Federica Bartalini, il consigliere della Fondazione dei Geometri di Ferrara Daniele Bregoli, il direttore di Ascom Confcommercio Ferrara Davide Urban e l'amministratore delegato gruppo di comunicazione Dinamica Media srl Raffaele Maragno.

Le strutture che sorreggono l'arco di via Garibaldi sono composte da una mezza colonna, due piloni e un architrave modanato, tutto in marmo. Dalla scheda tecnica a cura del Servizio Beni Monumentali e Centro Storico del Comune di Ferrara, apprendiamo che i marmi sono in buono stato di conservazione dal punto di vista strutturale, ma presentano notevoli depositi di polvere, incrostazioni e degrado di tipo ambientale causati dal trascorrere del tempo, nonché alcune vecchie stuccature mal realizzate con materiali incongrui che non garantiscono una colorazione unificata.

I lavori sono iniziati il 15 marzo e dureranno per 60 giorni. Gli interventi di restauro prevedono: una rimozione preliminare di polvere e sporco; lavaggio con acqua a bassa pressione ed eventuale idrosabbiatura o microsabbiatura sulle croste più resistenti; applicazione di biocida; sostituzione di vecchie stuccature mal realizzate e raccordo cromatico; trattamento antiossidante per i componenti metallici; ricostruzione di parti cadute o danneggiate e riadesione di frammenti; trattamento finale consolidante e protettivo idoneo con funzione antigraffito.

Via Garibaldi è una delle vie più importanti del Centro Storico di Ferrara, testimone della storia millenaria della città degli Estensi. Ridare vita e nuovo vigore ai monumenti che la caratterizzano significa mantenere vivo e attuale lo spirito di Ferrara. È un impegno e un obiettivo che una realtà radicata nel territorio ferrarese come Quisisana non poteva non perseguire: l’ospedale privato accreditato intende garantire il benessere sia dei cittadini che della città stessa, e ciò è reso possibile grazie all’impegno attivo nella ricerca delle tecnologie più all’avanguardia per i pazienti e nel supporto alla città in cui è collocato.